Radiazioni (info per principiante)

RobertoM
Messaggi: 4
Iscritto il: 04/10/2019, 19:21

Radiazioni (info per principiante)

Messaggio da RobertoM » 15/10/2019, 1:58

Salve a tutti, sono completamente ignorante in materia di radiazioni.
Ho cercato in rete delle spiegazioni, ma ho delle grandi lacune e prima di proseguire nello studio, avrei bisogno di sapere una cosa.
In rete ho trovato questo:
"Quando le forze all'interno del nucleo non sono però perfettamente bilanciate (ovvero il nucleo è instabile) questo tende spontaneamente a raggiungere uno stato stabile attraverso l'emissione di una o più particelle."

Quello che non riesco a capire è il numero e la durata della emissione delle particelle.
E da cosa siano composte queste particelle emesse.
Elettroni? Protoni? Neutroni?
Intanto perchè questi atomi che sono rimasti inattivi (e instabili) iniziano a cercare di essere stabili.
Ad esempio, un oggetto radioattivo (ad esempio un cubo di un centimetro di lato) è composto da milioni (o miliardi di atomi?) e quando vengono emesse le particelle, avranno una durata fino a che tutti gli atomi instabili avranno raggiunto la stabilità (giusto?)
Questo processo quanto dura?
Non avviene immediatamente?
Oppure, immaginiamo di avere un oggetto composto solo da un atomo instabile (immaginiamo sia possibile).
L'atomo instabile cercherà la stabilità emettendo una particella.
Non appena la particella è stata emessa e l'atomo ha raggiunto la stabilità, l'oggetto smette di essere radioattivo?
Non riesco a spiegarmi come possano essere radioattivi a distanza di moltissimi anni oggetti piccolissimi come una lancetta di un orologio vecchio.
Nel tempo gli atomi che compongono una lancetta non avrebbero dovuto raggiungere la stabilità?
Immagino che due oggetti composti della stessa materia (immaginiamo sempre due cubi), uno di un millimetro di lato e l'altro di 10 centimetri di lato, emettano radioattività.
Quello più grande resterà radioattivo per molto più tempo, o no?
Scusate se ho scritto delle cavolate, ma non riesco a visualizzare nella mente questa cosa e se non la capisco non posso proseguire con l'imparare cose su questo argomento.
Scusate ancora per le domande magari un pochino elementari, ma non so nulla su questo argomento.
Grazie in anticipo.



Avatar utente
cipndale
Messaggi: 272
Iscritto il: 16/01/2016, 18:41
Località: Napoli

Re: Radiazioni (info per principiante)

Messaggio da cipndale » 16/10/2019, 12:03

Dubito che in rete si trova solo quella frase.
Sicuramente le risposte alle tue domande devono essere cercate in un libro di fisica e/o chimica di base.
Ecco [External Link Removed for Guests] alcuni in italiano.
Se sei proficiente in inglese la scelta è più ampia [External Link Removed for Guests]
Se questi libri fanno paura allora forse è il caso di iniziare con wikipedia:
[External Link Removed for Guests]
[Local Link Removed for Guests] ha scritto: [Local Link Removed for Guests]
15/10/2019, 1:58
Salve a tutti, sono completamente ignorante in materia di radiazioni.
Ho cercato in rete delle spiegazioni, ma ho delle grandi lacune e prima di proseguire nello studio, avrei bisogno di sapere una cosa.
In rete ho trovato questo:
"Quando le forze all'interno del nucleo non sono però perfettamente bilanciate (ovvero il nucleo è instabile) questo tende spontaneamente a raggiungere uno stato stabile attraverso l'emissione di una o più particelle."

Quello che non riesco a capire è il numero e la durata della emissione delle particelle.
E da cosa siano composte queste particelle emesse.
Elettroni? Protoni? Neutroni?
Intanto perchè questi atomi che sono rimasti inattivi (e instabili) iniziano a cercare di essere stabili.
Ad esempio, un oggetto radioattivo (ad esempio un cubo di un centimetro di lato) è composto da milioni (o miliardi di atomi?) e quando vengono emesse le particelle, avranno una durata fino a che tutti gli atomi instabili avranno raggiunto la stabilità (giusto?)
Questo processo quanto dura?
Non avviene immediatamente?
Oppure, immaginiamo di avere un oggetto composto solo da un atomo instabile (immaginiamo sia possibile).
L'atomo instabile cercherà la stabilità emettendo una particella.
Non appena la particella è stata emessa e l'atomo ha raggiunto la stabilità, l'oggetto smette di essere radioattivo?
Non riesco a spiegarmi come possano essere radioattivi a distanza di moltissimi anni oggetti piccolissimi come una lancetta di un orologio vecchio.
Nel tempo gli atomi che compongono una lancetta non avrebbero dovuto raggiungere la stabilità?
Immagino che due oggetti composti della stessa materia (immaginiamo sempre due cubi), uno di un millimetro di lato e l'altro di 10 centimetri di lato, emettano radioattività.
Quello più grande resterà radioattivo per molto più tempo, o no?
Scusate se ho scritto delle cavolate, ma non riesco a visualizzare nella mente questa cosa e se non la capisco non posso proseguire con l'imparare cose su questo argomento.
Scusate ancora per le domande magari un pochino elementari, ma non so nulla su questo argomento.
Grazie in anticipo.




Avatar utente
marconmeteo
Moderatore
Messaggi: 3975
Iscritto il: 08/10/2015, 21:20
Località: Marcon (VE)
Contatta:

Re: Radiazioni (info per principiante)

Messaggio da marconmeteo » 17/10/2019, 20:43

Confermo che nemmeno a me li apre.....


[External Link Removed for Guests]

"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo all'universo ho ancora dei dubbi" - Albert Einstein


IU3ARP

Avatar utente
cipndale
Messaggi: 272
Iscritto il: 16/01/2016, 18:41
Località: Napoli

Re: Radiazioni (info per principiante)

Messaggio da cipndale » 17/10/2019, 21:03

[External Link Removed for Guests]
[External Link Removed for Guests]

Proviamo con link estesi.



Avatar utente
cipndale
Messaggi: 272
Iscritto il: 16/01/2016, 18:41
Località: Napoli

Re: Radiazioni (info per principiante)

Messaggio da cipndale » 17/10/2019, 21:05

English [External Link Removed for Guests]
o
italiano [External Link Removed for Guests]



Avatar utente
marconmeteo
Moderatore
Messaggi: 3975
Iscritto il: 08/10/2015, 21:20
Località: Marcon (VE)
Contatta:

Re: Radiazioni (info per principiante)

Messaggio da marconmeteo » 17/10/2019, 23:04

E' l'accesso al sito dall'Italia che è bloccato. E' possibile tentare attraverso un altro server, ma solo per documentazione in inglese: [External Link Removed for Guests]


[External Link Removed for Guests]

"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo all'universo ho ancora dei dubbi" - Albert Einstein


IU3ARP


Avatar utente
eliocor
Senior
Messaggi: 407
Iscritto il: 10/10/2015, 23:28
Località: Europe
Contatta:

Re: Radiazioni (info per principiante)

Messaggio da eliocor » 18/10/2019, 9:30

I link originali a me funzionano con Firefox+noscript e senza VPN


٩(•̮̮̃•̃)۶ - Excusatio non petita, accusatio manifesta

Avatar utente
Datman
Messaggi: 338
Iscritto il: 29/09/2016, 22:33
Località: ROMA
Contatta:

Re: Radiazioni (info per principiante)

Messaggio da Datman » 21/10/2019, 14:15

Provo a dare qualche semplice risposta introduttiva:

>> Quello che non riesco a capire è il numero e la durata della emissione delle particelle.

Ci sono sostanze più o meno attive, con tempi di decadimento diversi: se una sostanza è molto attiva, decade in fretta.

>> Da che cosa sono composte queste particelle emesse? Elettroni? Protoni? Neutroni?

Il decadimento può essere alfa, beta, gamma, neutroni:
ALFA: sono nuclei di Elio
BETA: sono elettroni
GAMMA: sono raggi Gamma, cioè raggi X. In genere si chiamano raggi X quelli prodotti artificialmente con tubi a raggi X, mentre si chiamano raggi Gamma quelli emessi da sostanze radioattive o rese tali.
[External Link Removed for Guests]

>> Un oggetto radioattivo è composto da milioni, miliardi di atomi: quando vengono emesse le particelle, avranno una durata fino a che tutti gli atomi instabili avranno raggiunto la stabilità?

Sì, ma il decadimento è un processo del tutto casuale; quindi, se adesso ci sono un milione di atomi instabili di cui decadono, mediamente, 100 al secondo, quando saranno la metà ne decadranno 50 al secondo. C'è un tempo di dimezzamento caratteristico di ogni elemento, dopo il quale l'emissione dimezza.

>> Non riesco a spiegarmi come possano essere radioattivi a distanza di moltissimi anni oggetti piccolissimi come una lancetta di un orologio vecchio. Nel tempo gli atomi che compongono una lancetta non avrebbero dovuto raggiungere la stabilità?

Hai idea di quanti atomi ci siano nella poca vernicetta che sta sulla lancetta di un vecchio orologio o di una vecchia sveglia? :)
Questo ragionamento è molto semplicistico, ma rende bene l'idea:
[External Link Removed for Guests]

>> Immagino che, di due oggetti composti della stessa materia, quello più grande resterà radioattivo per molto più tempo, o no?

No: se è la stessa sostanza, il tempo di dimezzamento è lo stesso. Naturalmente, però, l'oggetto più grande avrà sempre un'emissione maggiore di quello più piccolo, mediamente sempre nello stesso rapporto.
Ultima modifica di Datman il 01/11/2019, 16:55, modificato 1 volta in totale.


Gianluca
Canale Youtube: [External Link Removed for Guests]

Rispondi

Torna a “Nozioni di base”