Guardian Ray: Il geiger Italiano adesso è Smart

Apparati militari e non per misurare la radioattività.
Avatar utente
GuardianRay
Messaggi: 54
Iscritto il: 12/10/2015, 9:40
Località: Cagliari
Contatta:

Guardian Ray: Il geiger Italiano adesso è Smart

Messaggio da GuardianRay » 14/10/2019, 22:46

Finalmente è venuto alla luce , dopo quasi un anno di duro lavoro è nato il nuovo Guardian Ray Smart con schermo a colori LCD Touch, WiFi (può inviare i dati su di un server ip esterno per renderli disponibili ovunque), microSD per salvare mesi consecutivi di misure e la Pancake LND 7317 che credo non abbia bisogno di presentazioni, insomma non gli manca nulla. Immagine
Rimango a disposizione qualora ci siano quesiti e domande e consigli utili.

Ciao a tutti
Maurizio



Avatar utente
amarturini
Senior
Messaggi: 215
Iscritto il: 23/03/2016, 18:46
Località: Milano
Contatta:

Re: Guardian Ray: Il geiger Italiano adesso è Smart

Messaggio da amarturini » 15/10/2019, 9:11

Se posso permettetrmi e se non ti offendi ti do un paio di opinioni personali.

Il bordo in rilievo intorno allo schermo potrebbe imperire ad un dito ri raggiungere le parti più esterne dello schermo. Avrei preferito un bordo che degrada meno rapidamente, in modo che vicino allo schermo sia sottile.
Non penso che le quattro cifre decimali abbiano un senso in un contatore geiger. Una o due dovrebbero essere sufficienti.
Comunque dalle caratteristiche mi sembra una buona macchina.

Alberto


Se io ho una moneta, tu hai una moneta e ce le scambiamo, ciascuno ha una moneta. Se io ho un'idea, tu hai un'idea e ce le scambiamo, ciascuno ha due idee.

Avatar utente
marconmeteo
Moderatore
Messaggi: 3975
Iscritto il: 08/10/2015, 21:20
Località: Marcon (VE)
Contatta:

Re: Guardian Ray: Il geiger Italiano adesso è Smart

Messaggio da marconmeteo » 15/10/2019, 21:29

Ciao Maurizio, bel lavoro. Trovo corretta l'osservazione di Alberto riguardo allo schermo touch, anche se da quel che posso vedere dalla foto, mi sembra che i pulsanti e le aree da dover "toccare" per selezionare opzioni od altro siano disposte correttamente non vicino ai bordi del touch, così da non ostacolarne l'utilizzo. Poi non so se abbia altre schermate dove invece serva poter andare con le dita vicino al bordo...e allora un bordo più sottile aiuterebbe di certo.


[External Link Removed for Guests]

"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo all'universo ho ancora dei dubbi" - Albert Einstein


IU3ARP

Avatar utente
GuardianRay
Messaggi: 54
Iscritto il: 12/10/2015, 9:40
Località: Cagliari
Contatta:

Re: Guardian Ray: Il geiger Italiano adesso è Smart

Messaggio da GuardianRay » 15/10/2019, 21:39

Dietro questo strumento c'è stato un lavoro enorme, tanta passione e diverse notti insonni. Solo per disegnare al cad il contenitore e realizzarlo decentemente con la stampa 3d ha richiesto quasi 2 mesi di prove e tante bobine di plastica finite nella differenziata. In effetti quello della foto iniziale è solo il primo prototipo dove avevo dato più importanza allo sviluppo tecnologico dello stesso strumento, mentre alcuni piccoli particolari estetici mi erano passati in secondo piano. Però nei modelli definitivi il bordo è già stato ridotto tantissimo al punto che risulta quasi a filo con il display. Mi meraviglia però che ti sei soffermato solo su questi piccoli e insignificanti particolari e non mi hai chiesto di più sulle prestazioni e le caratteristiche funzionali. Comunque sto preparando dei video dove si potrà vedere lo strumento in funzione nei diversi contesti applicativi.


[Local Link Removed for Guests] ha scritto: [Local Link Removed for Guests]
15/10/2019, 9:11
Se posso permettetrmi e se non ti offendi ti do un paio di opinioni personali.

Il bordo in rilievo intorno allo schermo potrebbe imperire ad un dito ri raggiungere le parti più esterne dello schermo. Avrei preferito un bordo che degrada meno rapidamente, in modo che vicino allo schermo sia sottile.
Non penso che le quattro cifre decimali abbiano un senso in un contatore geiger. Una o due dovrebbero essere sufficienti.
Comunque dalle caratteristiche mi sembra una buona macchina.

Alberto



Avatar utente
GuardianRay
Messaggi: 54
Iscritto il: 12/10/2015, 9:40
Località: Cagliari
Contatta:

Re: Guardian Ray: Il geiger Italiano adesso è Smart

Messaggio da GuardianRay » 15/10/2019, 21:42

Ciao, ti ringrazio per i consigli, cmq il bordo è già stato ridotto e i pulsanti dove possibile sono stati ingranditi nei limiti dello spazio disponibile in un display da 2.8 pollici.
Comunque sto già preparando una versione con LCD maggiorato da 3.2" che è veramente molto pratico e bello esteticamente.
[Local Link Removed for Guests] ha scritto: [Local Link Removed for Guests]
15/10/2019, 21:29
Ciao Maurizio, bel lavoro. Trovo corretta l'osservazione di Alberto riguardo allo schermo touch, anche se da quel che posso vedere dalla foto, mi sembra che i pulsanti e le aree da dover "toccare" per selezionare opzioni od altro siano disposte correttamente non vicino ai bordi del touch, così da non ostacolarne l'utilizzo. Poi non so se abbia altre schermate dove invece serva poter andare con le dita vicino al bordo...e allora un bordo più sottile aiuterebbe di certo.
allego immagine
Immagine
Ultima modifica di GuardianRay il 15/10/2019, 21:53, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
marconmeteo
Moderatore
Messaggi: 3975
Iscritto il: 08/10/2015, 21:20
Località: Marcon (VE)
Contatta:

Re: Guardian Ray: Il geiger Italiano adesso è Smart

Messaggio da marconmeteo » 15/10/2019, 21:44

Conoscendo i tuoi prodotti e le caratteristiche che hanno, al momento quelli fatti da Alberto erano gli unici appunti possibili, che però nel caso del bordo schermo, già tu hai specificato di aver migliorato.
Attendiamo ovviamente una descrizione maggiormente dettagliata delle caratteristiche operative e funzionali.


[External Link Removed for Guests]

"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo all'universo ho ancora dei dubbi" - Albert Einstein


IU3ARP

Avatar utente
amarturini
Senior
Messaggi: 215
Iscritto il: 23/03/2016, 18:46
Località: Milano
Contatta:

Re: Guardian Ray: Il geiger Italiano adesso è Smart

Messaggio da amarturini » 16/10/2019, 7:07

Maurizio, meriti una risposta.

Quando guardo uno strumento/apparecchio/qualsiasi cosa ho la tendenza personale a vederne non tanto le qualità positive, che vengono già evidenziate dal produttore, quanto quelle negative che vengono nascoste o perlomeno non menzionate. Solo così riesco a farmi un'idea delle qualità e posso confrontare i vari oggetti sul mercato.
Inoltre sul SW è difficile date un giudizio senza poterlo provare o, perlomeno, leggere il manuale d'uso. Intendo avere i menu, gli screenshot, i dati tecnici, ecc.
Per esempio, ho acquistato due contatori Geiger disponibili sul mercato: un Soeks e un GQ. In entrambi ho notato vari bug o possibili migliorie nel SW e prontamente li ho segnalati al produttore, che è stato ben contento di poterli correggere per poter migliorare il prodotto.
Mi ricordo che in una versione passata del tuo contatore per aggiornare il SW era necessario spedirtelo: solo tu avresti poruto effettuare l'update. Non so in quest'ultima release com'è, ma sarebbe bello poterlo far fare all'utente, tramite la porta USB. Poter avere un apparecchio sempre aggiornato è un bonus non indifferente per chi lo possiede.

Se ti ho detto queste cose invece che tenermele per me è solo perchè tu potessi decidere se recepirle oppure no, perchè tu potessi migliorare il tuo prodotto.
Tu probabilmente le hai viste come critiche, io le ho viste come opportunità di miglioria. Tutto qui.
[Local Link Removed for Guests] ha scritto: [Local Link Removed for Guests]
15/10/2019, 21:39
Mi meraviglia però che ti sei soffermato solo su questi piccoli e insignificanti particolari e non mi hai chiesto di più sulle prestazioni e le caratteristiche funzionali.
[Local Link Removed for Guests] ha scritto: [Local Link Removed for Guests]
15/10/2019, 9:11
Se posso permettetrmi e se non ti offendi ti do un paio di opinioni personali.


Se io ho una moneta, tu hai una moneta e ce le scambiamo, ciascuno ha una moneta. Se io ho un'idea, tu hai un'idea e ce le scambiamo, ciascuno ha due idee.

Avatar utente
cipndale
Messaggi: 272
Iscritto il: 16/01/2016, 18:41
Località: Napoli

Re: Guardian Ray: Il geiger Italiano adesso è Smart

Messaggio da cipndale » 16/10/2019, 11:56

Dai diciamo che nel campo dei geiger l'estetica è l'ultima cosa che qualcuno guarda, a parte quelli nella categoria umana "apple fans".
Importante che fa il suo lavoro.
[Local Link Removed for Guests] ha scritto: [Local Link Removed for Guests]
16/10/2019, 7:07
Maurizio, meriti una risposta.

Quando guardo uno strumento/apparecchio/qualsiasi cosa ho la tendenza personale a vederne non tanto le qualità positive, che vengono già evidenziate dal produttore, quanto quelle negative che vengono nascoste o perlomeno non menzionate. Solo così riesco a farmi un'idea delle qualità e posso confrontare i vari oggetti sul mercato.
Inoltre sul SW è difficile date un giudizio senza poterlo provare o, perlomeno, leggere il manuale d'uso. Intendo avere i menu, gli screenshot, i dati tecnici, ecc.
Per esempio, ho acquistato due contatori Geiger disponibili sul mercato: un Soeks e un GQ. In entrambi ho notato vari bug o possibili migliorie nel SW e prontamente li ho segnalati al produttore, che è stato ben contento di poterli correggere per poter migliorare il prodotto.
Mi ricordo che in una versione passata del tuo contatore per aggiornare il SW era necessario spedirtelo: solo tu avresti poruto effettuare l'update. Non so in quest'ultima release com'è, ma sarebbe bello poterlo far fare all'utente, tramite la porta USB. Poter avere un apparecchio sempre aggiornato è un bonus non indifferente per chi lo possiede.

Se ti ho detto queste cose invece che tenermele per me è solo perchè tu potessi decidere se recepirle oppure no, perchè tu potessi migliorare il tuo prodotto.
Tu probabilmente le hai viste come critiche, io le ho viste come opportunità di miglioria. Tutto qui.
[Local Link Removed for Guests] ha scritto: [Local Link Removed for Guests]
15/10/2019, 21:39
Mi meraviglia però che ti sei soffermato solo su questi piccoli e insignificanti particolari e non mi hai chiesto di più sulle prestazioni e le caratteristiche funzionali.
[Local Link Removed for Guests] ha scritto: [Local Link Removed for Guests]
15/10/2019, 9:11
Se posso permettetrmi e se non ti offendi ti do un paio di opinioni personali.



Avatar utente
GuardianRay
Messaggi: 54
Iscritto il: 12/10/2015, 9:40
Località: Cagliari
Contatta:

Re: Guardian Ray: Il geiger Italiano adesso è Smart

Messaggio da GuardianRay » 16/10/2019, 22:06

Onestamente dal mio personale punto di vista penso che prima di cercare (anche giustamente) il pelo nell'uovo sarebbe il caso di approfondire prima le qualità positive del prodotto. Con questo non voglio dire che la mia creatura sia immune da possibili difetti, del resto è stata fatta da un comune mortale come il sottoscritto che sicuramente di difetti ne ha diversi. Però mi piace e mi da molta soddisfazione personale cercare sempre di migliorare le cose che creo.

Comunque nessun problema, chiunque può giudicare i risultati ottenuti come meglio crede (magari argomentando e rimanendo nei limiti della decenza ovviamente), senza che ciò possa comportarmi alcun problema. So bene che ovviamente non siamo tutti uguali e sopratutto non abbiamo avuto le medesime esperienze.

Riguardo la possibilità di permettere all'utente di aggiornarsi da se il firmware, penso come tu stesso hai detto, che appunto si tratta di oggetti presenti nel mercato, e il mercato ha le sue regole, la prima di tutte è quella di generare un minimo di profitto senno l'attività fallisce e nel contempo è indispensabile tutelare la proprietà intellettuale da plagi non autorizzati.

Quindi ecco spiegata la ragione principale per cui gli aggiornamenti sul firmware vengono fatti esclusivamente dal sottoscritto. Poi vi è una seconda ragione, ovvero che ovviamente non tutti sono in grado di mettere le mani su più di 3000 linee di codice senza avere la più pallida idea di come questo è stato organizzato nello schema mentale (molto personale) dello sviluppatore e cioè dal sottoscritto.

Io stesso quando devo fare delle modifiche su questo programma ci impiego nonostante le varie note apposte, quasi un paio d'ore solo per capire dove si trova quella particolare sezione del programma che gestisce quelle particolari funzioni che intendo aggiornare. Del resto per scrivere e mettere a punto questo software mi ci sono voluti circa 6 mesi di lavoro con un minimo di 4 ore spese ogni giorno. senza contare il tempo necessario per la progettazione dell' hardware idoneo ad attuare tutte le funzioni implementate nel firmware.

Comunque adesso ci do un taglio e voglio parlare di quelli che secondo me sono i pregi principali di questo strumento, ovvero:

1) Multitasking perfetto e reattività eccezionale, in particolare è dimostrata durante la acquisizione delle misure, può infatti contare ad oltre 50 Khz senza mostrare alcuna perdita di sincronismo con gli impulsi in ingresso, infatti sfrutta un potente microcontrollore ESP32 da 32 bit @ 240Mhz contro il pur prestante PIC18F27J53 da 8 bit con USB nativa e clock a 40Mhz utilizzato nella precedente serie di Guardian Ray

2) Funziona come un vero RateMeter infatti adesso la funzione Scaler non ha più i tempi di campionamento fissi a 600 secondi come avveniva nella serie precedente ma adesso è possibile impostare un intervallo di acquisizione tra i 60 e i 10000 secondi molto semplicemente e in modo rapido.

3) Tutte le unità di misura sono mostrate contemporaneamente in una unica schermata e la tendenza viene mostrata anche in modalità grafica e contestualmente viene visualizzata anche la dose accumulata nel tempo.

4) I tempi di acquisizione possono essere Automatici (da 2 a 30 secondi) ovvero si autoregolano in base all'ultimo valore di attività acquisito oppure possono essere impostati (al di fuori della funzione scaler) manualmente con valori fissi di 2/4/10/20/30 secondi

Per adesso mi fermo quì e riprendo fiato, del resto non vorrei tediarvi troppo infatti ci sarebbero tante altre caratteristiche da citare, alcune di queste molto esotiche e curiose per uno strumento di questo genere.

Attendo i vostri commenti e mi raccomando siate buoni :-))


[Local Link Removed for Guests] ha scritto: [Local Link Removed for Guests]
16/10/2019, 7:07
Maurizio, meriti una risposta.

Quando guardo uno strumento/apparecchio/qualsiasi cosa ho la tendenza personale a vederne non tanto le qualità positive, che vengono già evidenziate dal produttore, quanto quelle negative che vengono nascoste o perlomeno non menzionate. Solo così riesco a farmi un'idea delle qualità e posso confrontare i vari oggetti sul mercato.
Inoltre sul SW è difficile date un giudizio senza poterlo provare o, perlomeno, leggere il manuale d'uso. Intendo avere i menu, gli screenshot, i dati tecnici, ecc.
Per esempio, ho acquistato due contatori Geiger disponibili sul mercato: un Soeks e un GQ. In entrambi ho notato vari bug o possibili migliorie nel SW e prontamente li ho segnalati al produttore, che è stato ben contento di poterli correggere per poter migliorare il prodotto.
Mi ricordo che in una versione passata del tuo contatore per aggiornare il SW era necessario spedirtelo: solo tu avresti poruto effettuare l'update. Non so in quest'ultima release com'è, ma sarebbe bello poterlo far fare all'utente, tramite la porta USB. Poter avere un apparecchio sempre aggiornato è un bonus non indifferente per chi lo possiede.

Se ti ho detto queste cose invece che tenermele per me è solo perchè tu potessi decidere se recepirle oppure no, perchè tu potessi migliorare il tuo prodotto.
Tu probabilmente le hai viste come critiche, io le ho viste come opportunità di miglioria. Tutto qui.
[Local Link Removed for Guests] ha scritto: [Local Link Removed for Guests]
15/10/2019, 21:39
Mi meraviglia però che ti sei soffermato solo su questi piccoli e insignificanti particolari e non mi hai chiesto di più sulle prestazioni e le caratteristiche funzionali.
[Local Link Removed for Guests] ha scritto: [Local Link Removed for Guests]
15/10/2019, 9:11
Se posso permettetrmi e se non ti offendi ti do un paio di opinioni personali.



Avatar utente
marconmeteo
Moderatore
Messaggi: 3975
Iscritto il: 08/10/2015, 21:20
Località: Marcon (VE)
Contatta:

Re: Guardian Ray: Il geiger Italiano adesso è Smart

Messaggio da marconmeteo » 16/10/2019, 22:35

A parer mio caratteristiche ed opzioni davvero ottime (ma di questo non ne avevo dubbi). Per quanto riguarda la questione firmware, Alberto intendeva la possibilità per l'utente di poter in qualche modo caricare un eventuale aggiornamento firmware autonomamente (firmware ovviamente fornito da te a pagamento o meno), non di effettuare modifiche a quest'ultimo; poi ovvio che se il file fornito è di una tipologia facilmente modificabile, allora concordo con te (essendo uno strumento commerciale e non open-source) che lo debba fare tu (anche se può risultare un pò noioso il dovertelo reinviare, ma ovviamente non sarebbe una cosa d'obbligo: voglio lo strumento aggiornato....accetto questa modalità).


[External Link Removed for Guests]

"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo all'universo ho ancora dei dubbi" - Albert Einstein


IU3ARP

Rispondi

Torna a “Contatori Geiger”